Università degli Studi di Teramo

Università degli Studi di Teramo

 


Chi siamo

La Facoltà di Bioscienze e Tecnologie Agro-Alimentari e Ambientali ha tre obiettivi principali: formare una nuova generazione di tecnologi alimentari,  fare ricerca e innovazione di processo e  studiare strategie per il miglioramento della sicurezza e della funzionalità dei prodotti alimentari.

Lavorano in facoltà un gruppo di ricercatori e docenti appartenenti ai settori scientifico-disciplinari di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari e Ambientali ed Economia ed Estimo Rurale.

Le nostre principali aree di ricerca riguardano la tecnologia, la chimica organica e analitica, la microbiologia, l'agronomia, l'ingegneria, l'economia agro-alimentare, le produzioni animali e la nutrizione. Abbiamo in dotazione moderne e sofisticate attrezzature scientifiche e vanta numerose collaborazioni con importanti centri di ricerca nazionali ed esteri.

La nostra esperienza

Facciamo ricerca sulla qualità delle materie prime e gli ingredienti dei prodotti alimentari dal punto di vista chimico, fisico e sensoriale, analizzando problematiche di formulazione/processo.  Uno dei nostri maggiori campi di esperienza riguarda gli alimenti funzionali e le proprietà antiossidanti in funzione delle materie prime, della formulazione e dei processi applicati per la trasformazione e stabilizzazione dei prodotti alimentari.

Negli ultimi anni abbiamo concentrato la nostra attenzione anche sulla valorizzazione tecnologica dell’olio extra vergine di oliva e dei suoi composti minori, quali le molecole fenoliche, per utilizzi innovativi in matrici complesse. Per il settore economico ci occupiamo dell’analisi dell’evoluzione dei consumi agroalimentari (italiani e esteri) e la disponibilità del consumatore verso prodotti nuovi e ambientalmente sostenibili. Poniamo particolare attenzione al mercato e alla richiesta di prodotti sicuri e di qualità. I nostri studi recenti sono rivolti allo spreco alimentare, proponendo soluzioni politiche ed economiche.

Il coinvolgimento nella ricerca

Il nostro gruppo è coinvolto su diversi fronti, a partire dalla caratterizzazione agronomica e compositiva delle cultivar minori abruzzesi selezionate per lo studio (Tortiglione, Gentile dell'Aquila e Dritta) e degli oli ottenuti dalla loro molitura.

In particolare ci occupiamo di caratterizzazione tecnologica degli estratti fenolici ottenuti a partire dai sottoprodotti della filiera dell'olio/olivo (principalmente acque di vegetazione e foglie). Facciamo ricerca sull’incapsulamento degli estratti fenolici e la produzione e caratterizzazione di alimenti arricchiti con tali sostanze. Analizziamo la domanda del consumatore e la disponibilità a pagare per prodotti innovativi ottenuti dalla filiera dell'olio e dai suoi sottoprodotti.

Il team

Carla Di Mattia

Carla Di Mattia

Ricercatore in Scienze e Tecnologie Alimentari.

Sono responsabile scientifico per l'unità UNITE. Le mie principali linee di ricerca riguardano lo studio dell'attività antiossidante di composti bioattivi in sistemi multifasici e delle proprietà colloidali e reologiche di sistemi emulsionati e gelificati a base di olio di oliva.

Maria Angela Perito

Maria Angela Perito

Ricercatore dell’UNITE e Ricercatore associato dell’INRA di Parigi.

Mi occupo della ripartizione del potere di mercato tra i diversi attori della filiera agroalimentare, nell’analisi del consumatore e delle politiche comunitarie del settore agroalimentare.

Paola Pittia

Paola Pittia

Professore associato di Scienze e Tecnologie Alimentari.

Mi occupo di trasformazione e stabilizzazione di alimenti, funzionalità tecnologica di componenti alimentari, progettazione e sviluppo di alimenti formulati. Coordino progetti nazionali e internazionali.

Lilia Neri

Lilia Neri

Ricercatrice dell’UNITE.

Svolgo attività di ricerca sulla valutazione dell’effetto dei processi trasformativi, qualità e stabilità degli alimenti, stabilizzazione enzimatica, incapsulamento di composti volatili in matrici zuccherine. Studio le attività antiossidanti di biomolecole e prodotti alimentari.

Federica Flammini

Federica Flammini

Dottoranda dell’UNITE in scienze degli alimenti.

Studio le tecniche di incapsulamento di composti fenolici derivanti dalla filiera olivicola-olearia, per la produzione di ingredienti innovativi da usare nella formulazione di alimenti.

Giampiero Sacchetti

Giampiero Sacchetti

Professore associato di Tecnologie Alimentari dell’UNITE.

Mi occupo di trasformazione di alimenti di origine vegetale e antiossidanti in matrici alimentari.

Dino Mastrocola

Dino Mastrocola

Professore di prima fascia di Scienze e Tecnologie Alimentari e Prorettore Vicario dell’Università di Teramo.

Mi occupo di trasformazione di alimenti di origine vegetale e dell’effetto dei processi sulla qualità dei prodotti finali.

Maria Martuscelli

Maria Martuscelli

Ricercatore in Scienze e Tecnologie Alimentari dell’UNITE.

Mi occupo di qualità e sicurezza delle matrici alimentari, in particolare di quelli di origine animale.

Emilio Chiodo

Emilio Chiodo

Ricercatore di Economia Agraria e docente di economia e marketing del settore agroalimentare dell’UNITE.

Mi occupo delle preferenze e delle scelte del consumatore, con particolare riferimento agli aspetti della qualità dei prodotti agroalimentari.

Andrea Fantini

Andrea Fantini

Professore di Economia ed Estimo Rurale, responsabile del Laboratorio di Economia e Marketing Agroalimentare della Facoltà di Bioscienze e Tecnologie agro-alimentari e ambientali.

Mi occupo di ecoturismo, sviluppo rurale e comunità locali e dell’analisi delle strategie di promozione dei prodotti agro-alimentari tipici.

 

 

La nostra ricerca: S.O.S.

Per l'impresa

Come aumentare la shelf life dell’olio di oliva

S.O.S. - avatar S.O.S. Per l'impresa 08 Ott 2018

Aumentare la conservabilità dell'olio in porzioni monouso per dare ai consumatori un olio extra vergine di oliva dalle caratteristiche qualitative ottimali. E... leggi

Per il consumatore

Catturare i polifenoli delle foglie di olivo per migliorare la…

S.O.S. - avatar S.O.S. Per il consumatore 19 Nov 2018

Un palcoscenico internazionale per presentare alcuni risultati dei progetti sostenuti da Ager, che stanno offrendo soluzioni concrete per migliorare la filiera olivicola... leggi

Per l’ambiente

Le foglie dell’olivo: fonte di salute e benessere

Ager - avatar Ager Per l’ambiente 25 Set 2018

Il destino delle foglie presenti nelle olive conferite al frantoio? Essere riutilizzate in un’ottica di economia circolare, per produrre biofenoli da impiegare... leggi

Olivo e Olio

Ager - Agroalimentare e ricerca è un progetto di ricerca agroalimentare promosso e sostenuto da un gruppo di Fondazioni di origine bancaria.

Presso Fondazione Cariplo
Via Manin n. 23 - Milano
cf 00774480156

Sito Progetto Ager
http://www.progettoager.it/

Valentina Cairo
valentinacairo@fondazionecariplo.it
Tel +39 02 6239214

Riccardo Loberti
comunicazione@progettoager.it